Redazione al lavoro
Redazione al lavoro

Immagine della placca

 

Sui denti si forma abitualmente un un materiale gelatinoso bianco-giallastro. Spesso si ritiene che tale materiale sia dovuto a residui di cibo. Invece questa pellicola è formata da colonie di batteri ed è definita "placca batterica".

Il nostro cavo orale è popolato da più di trecento specie di batteri. I batteri non sono visibili a occhio nudo, pertanto siamo portati a sottovalutarne la presenza. Di tutte le specie di batteri che compongono la placca batterica alcuni sono innocui, altri, invece, sono i responsabili delle malattie del cavo orale.

La placca si forma in 24 ore sul dente pulito, negli spazi tra i denti e sulla loro superficie indipendentemente dall'assunzione di cibo.
I residui di cibo nei denti, dovuti ad una scarsa igiene orale, degradandosi contribuiscono ad alimentare ed aumentare la massa batterica gelatinosa.
Lasciata sui denti la placca è dannosa per la salute perché:

  • permette che una gran quantità di batteri si annidino nella bocca;
  • provoca alitosi;
  • provoca carie e
  • malattie parodontali come gengivite e piorrea (che portano, con l'andare del tempo, alla perdita dei denti).

La placca è quindi molto pericolosa,

  • perché è all'origine di quasi tutti i danni alla salute della bocca
  • è la "colpevole" di quasi tutti i conti salati che si devono pagare dal dentista.
Appena lavato i denti
Dopo 15 minuti
Dopo 30 minuti

LA PLACCA BATTERICA VA RIMOSSA

Per rimuovere la placca in modo efficace si deve imparare ad avere un'igiene corretta della bocca. Lavare i denti malamente non evita la formazione della carie e delle malattie parodontali (a cominciare dalla comunissima gengivite), in certi casi lo spazzolamento scorretto può addirittura favorire l'insorgere delle malattie.

Come comportarsi per avere una bocca sana:

  • Prendere un appuntamento dal dentista richiedendo la SEDUTA DI IGIENE con un'igienista diplomata.
  • L'igienista con la pastiglie rivelatrici dimostra al paziente in quali punti si deposita abitualmente la placca batterica nella bocca del paziente stesso, anche dopo aver spazzolato i denti.
  • L'igienista pulisce professionalmente i denti da placca e tartaro
  • poi spiega direttamente al paziente l'uso corretto di spazzolino e filo interdentale, insistendo sui punti di accumulo di placca rivelati dalla pastiglia.
  • Sottoporsi periodicamente (6 mesi/1 anno) alle visite di controllo.

Ciò di cui si è parlato:
Alitosi
Pastiglie rivelatrici

 


Copyright 2000 - 2017 :: Made by Advertown Srl - P.IVA 12666780155